Una nuova rapina scuote il casertano. Dopo quella di una settimana fa nella filiale della banca Unicredit in centro ad Aversa, questa mattina una banda di malviventi è entrata in azione mettendo a segno un colpo che, secondo gli inquirenti, sembrerebbe studiato nei minimi dettagli. In corso Giannone a Caserta è stato preso di mira l’ufficio postale al momento dell’arrivo del portavalori. I rapinatori, a volto coperto e armati con pistole, si sono introdotti attraverso un cunicolo scavato nel muro dell’ufficio postale.

Questa mattina il furgono portavalori della vigilanza trasportava il denaro per pagare pensioni e tredicesime; nel momento in cui la banda è entrata in azione, all’interno c’erano molti clienti in fila. Tra il panico generale, le persone hanno iniziato ad urlare e a fuggire in strada. Intanto la banda, composta da 4 o forse 5 persone, si è fatta aprire la cassaforte e, prelevato il contenuto, si è data alla fuga.

L’area è stata immediatamente transennata, mentre l’elicottero della polizia si è levato in cielo per cercare di stanare i rapinatori che, secondo alcune testimonianze, si sarebbero dileguati attraverso le fogne. E proprio i cunicoli sotterranei sono al centro dell’attenzione delle forze dell’ordine che li stanno ispezionando.