La Casa del Mandolino Napoletano, dopo il successo del concerto inaugurale, presenta gli spettacoli in programma, nell’ambito della stagione degli eventi previsti per l’autunno 2020, per un fine settimana che si preannuncia ricco di emozioni, passione e divertimento.

Domani sera alle ore 18:30 e poi alle 20:30, Margherita Romeo e Marco D’Anna sul palcoscenico con lo spettacolo “OUR PINO, sulle tue parole” un viaggio attraverso le parole che Pino Daniele utilizza nei suoi brani musicali.

I termini da lui utilizzati vengono meditati e rivisitati attraverso la prosa interpretata da Margherita Romeo, poi riascoltati su esecuzione musicale e cantati meravigliosamente da Marco D’Anna che ad oggi è considerato l’interprete più vicino al nostro Pino Daniele, sia per la incredibile somiglianza vocale e il suono della chitarra, sia per il temperamento, il carattere e la personalità che caratterizzano l’Artista.

I brani musicali di Pinotto vengono riscoperti come formule magiche e filosofiche, a volte sacre, a volte prepotentemente terrene e amare, termini estremamente personali eppure universali,  patrimonio comune di Partenope e dei partenopei, e di tutti gli esseri umani abitanti questa Terra.

Sabato 26 Settembre ore 18:30 e 20:30, Claudio Carluccio in “COME SON NERVOSO”

Con la partecipazione del M° Adolfo Tronco
“Un Recital che vuole evidenziare il perenne contrasto tra uomo e donna attraverso un’accurata scelta di brani tradizionali della canzone classica napoletana.
L’ironia e il sarcasmo giocano il ruolo in primis.
Da Armando Gill, considerato il primo cantautore italiano, ai più moderni Pisano e Cioffi che hanno scritto decine e decine di macchiette, ricche di doppi sensi ma di elegante umorismo e prive di gratuite volgarità.
Canzoni e fatterelli che vedono quasi sempre l’uomo vittima della donna, uomini traditi, lasciati, talvolta derisi e abbandonati, che cercano a tutti i costi una rivalsa o un modo di giustificare la loro “sete di vendetta”.
Tutto ciò non è altro che ammettere senza ombra di dubbio, la superiore intelligenza della donna nel prevaricare e dominare sul maschio col suo fascino ammaliante e seducente .
Una storia vecchia quanto il mondo, dalla quale nessun uomo o donna che sia è stato mai capace di esimersi o sfuggire”.
Claudio Carluccio.

La Casa del Mandolino Napoletano

Piazzetta Museo Filangieri, 247 Napoli

È obbligatoria la prenotazione

Telefono: 3403334674
Nel rispetto delle normative in materia di prevenzione covid19, secondo DPCM del 11/06/20, l’accesso al pubblico sarà contingentato.

È prevista misurazione della temperatura e sanificazione dell’ambiente prima di ogni spettacolo