Carmina Burana

Anche per la stagione 2016/2017 il Teatro Bellini apre una finestra sulla grande danza contemporanea, proponendo una creazione di Spellbound Contemporary Ballet, la compagnia diretta da Mauro Astolfi e Valentina Marini. Forte di una cifra stilistica inconfondibile, esaltata da un ensemble di danzatori considerati tra le eccellenze dell’ultima generazione, la danza espressa da Spellbound è tra le più apprezzate al livello internazionale. Da oltre 20 anni, infatti, conquista il pubblico di tutto il mondo con un vocabolario ampio e in continua sperimentazione, che propone coreografie diversissime, ma accomunate da raffinatezza, ricerca e innovazione. Nei loro Carmina Burana le musiche di Carl Orff, Caracciolo e Vivaldi e la forza narrativa dei versi e della danza si fondono in un racconto di grande vitalità, che conserva tutta l’inquietudine e la solennità dei Carmina medievali e le esprime attraverso un linguaggio coreografico fortemente contemporaneo, tutto “larghi” e “sfrenatezze”. Plasticità e virtuosismi sono incorniciati da uno spazio scenico decisamente materico, che crea un perenne gioco di forze tra contrasto e armonia, passione e equilibrio.

Carmina Burana, tra le produzioni di maggior successo della Compagnia, è in repertorio dal 2006 e record di incassi per svariate stagioni italiane, ha superato ormai le 150 recite con presenze nei Festival di Austria, Spagna, Thailandia, Germania, Cipro, Panama, Lussembrugo, Svizzera, Germania, Canada, Giappone e Cina.Carmina Burana è lo spettacolo più rappresentato di Spellbound: andato in scena in Italia, Spagna, Svizzera, Cipro, Germania, Lussemburgo e Thailandia, la versione presentata al Teatro Bellini è una nuova stesura, realizzata nel 2014 per il Panama Prisma Festival de danza Contemporanea.

DAL 28 MARZO AL 2 APRILE

Coreografia e set concept Mauro Astolfi

con Fabio Cavallo, Alice Colombo, Maria Cossu, Giovanni La Rocca, Mario Laterza, Giuliana Mele, Caterina Politi, Giacomo Todeschi, Serena Zaccagnini

musiche Carl Orff ,A. Vivaldi, Aleksandar Sasha ,Karlic Theatrum Instrumentorum

La Compagnia

Spellbound Contemporary Ballet nasce nel 1994, dietro volontà del coreografo Mauro Astolfi che fonda la Compagnia al rientro da un lungo periodo di permanenza artistica negli Stati Uniti. A partire dal 1996 Astolfi condivide il progetto produttivo con Valentina Marini con cui la Compagnia avvia un processo di intensa internazionalizzazione e di collaborazioni trasversali. La ricca progettualità artistica unita a una visione dinamica e in costante evoluzione del marchio hanno facilitato una ampia diffusione delle creazioni in contesti diversi, dai Gala ai programmi culturali televisivi, alle piattaforme e Festival di più continenti. Applauditissima per l’eccellenza degli interpreti e la versatilità del linguaggio coreografico Spellbound conta presenze nei maggiori teatri e Festival internazionali (Serbia, Germania, Francia, Croazia, Cipro, Thailandia, Svizzera, Spagna, Austria, Bielorussia, Stati Uniti, Messico, Giappone, Singapore, Taiwan, Israele, Inghilterra, Spagna, Svezia, Panama, Canada Russia e Corea del Sud). Modernità dei programmi, ricco repertorio sempre attivo, progetti di scambio e network in collegamento con la più fertile scena artistica europea, la rendono una tra le più apprezzate Compagnie italiane sul piano dell’offerta culturale internazionale. L’ensemble si avvicina al venticinquennale di attività, un arco di tempo in cui alla produzione di spettacoli di danza ha unito da sempre e con sempre maggiore interesse progetti di formazione ed educazione sia del pubblico che di almeno due generazioni di danzatori.