Con nota – esposto inviata alla Capitaneria di Porto di Capri, al Comune di Capri ed alle compagnie di navigazione Caremar spa e Snav spa, la sezione di Capri dell’Unione Nazionale Consumatori, ha fatto proprie le lagnanze e lamentele di tantissimi bagnanti che quotidianamente affollano la più grande spiaggia pubblica di Marina Grande, posta a ridosso del porto di Capri, frequentata da centinaia e centinaia di persone al giorno, a seguito dei continui fenomeni di moti ondosi anomali ed irregolari, provocati dall’entrata ed uscita delle motonavi dall’unico scalo portuale dell’ isola.

Più precisamente i consumatori hanno contestato che, a causa di tale  problematica, è a rischio l’incolumità pubblica di bambini, anziani e disabili che non riescono a far fronte al moto ondoso improvviso.
Al riguardo occorrono interventi immediati e concreti al fine di evitare l’insorgenza di problemi alla salute ed incolumità pubblica, messa a rischio dalla forza e dalla veemenza delle onde che, di fatto, invadono l’ intera spiaggia, causate, come detto, dalla velocità di navi e traghetti che entrano ed escono dal porto.

L’UNC, a tal proposito, ha chiesto interventi tecnici mirati per arginare il problema e alla Capitaneria di Porto, in particolare, di ordinare ai capitani delle compagnie di navigazione Caremar e Snav di regolare l’ andatura in prossimità della costa, tenendo conto dei disagi che l’attuale situazione sta creando. In caso di mancata ottemperanza verrà coinvolta l’Autorità Giudiziaria – in una nota dell’avv. Teodorico Boniello, delegato della sezione di Capri dell’Unione Nazionale Consumatori -.