I ricercatori dell’Università Linköping hanno scoperto che il legame fra animali e padroni in alcuni casi è talmente intenso, che i cani producono gli stessi livelli di cortisolo dei padroni stressati. I livelli di stress in questi animali risultano infatti analoghi a quelli dei loro proprietari, almeno secondo lo studio condotto dall’Università svedese. Gli scienziati ritengono che i cani rispecchino il livello di tensione del loro umano di riferimento, piuttosto che il contrario, come si legge su ‘Scientific Reports’.
Abbiamo scoperto – spiega Ann-Sofie Sundman, principale autrice dello studio – che i livelli di cortisolo nel cane e nel suo proprietario erano sincronizzati. In pratica, le persone con alte concentrazioni di ormone dello stress hanno cani con livelli elevati di cortisolo, mentre i proprietari con bassi livelli di cortisolo hanno animali con valori più bassi”.
Lo studio condotto in Svezia ha esaminato 25 border collie e 33 cani da pastore delle Shetland, tutti di proprietà di donne. Cani e padroni hanno fornito campioni di capelli e peli in due occasioni a distanza di alcuni mesi. Poiché l’attività fisica può aumentare i livelli di cortisolo, i ricercatori hanno anche registrato i livelli di attività fisica degli animali per una settimana, utilizzando un collare ‘ad hoc’. Inoltre la personalità del cane è stata indagata attraverso specifici questionari. “A sorpresa, non abbiamo trovato un effetto importante della personalità del quattrozampe sul livello di stress a lungo termine. La personalità del padrone, invece, ha un effetto potente. Questo ci ha portati a pensare che il cane rispecchi lo stress del suo padrone”, spiega Lina Roth, componente del team di ricerca. Insomma, il legame tra Fido e il suo umano si sta rivelando più complesso del previsto. I test continueranno su altre razze di cani, coinvolgendo poi anche soggetti maschili. Per ora, infatti, i ricercatori sostengono che “i risultati non sono sufficienti per dare conclusioni definitive e generali“.