De Magistris candidato alle prossime regionali in Calabria? Il sindaco di Napoli scioglierà la riserva tra domenica e lunedì, ma già si raccolgono le prime critiche o adesioni al progetto. Il Pd napoletano censura la scelta dell’ex P.M., mentre il leader di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, usa toni più concilianti e di apertura: “Si tratta di un’iniziativa importante dopo l’esperienza nella città di Napoli, a breve discuteremo insieme“.

Sono legato affettivamente a Luigi de Magistris e sono dalla sua parte“, dichiara invece Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace protagonista del “modello Riace” di accoglienza, finito agli arresti domiciliari per reato di “favoreggiamento dell’umanità” dopo un’indagine, che ha dovuto archiviare tutte le false accuse di corruzione e appropriazione indebita. “Quando ho vissuto la vicenda giudiziaria Luigi è stata una voce commovente nei miei confronti, – aggiunge Lucano –  in Calabria è stato sempre in prima linea contro i poteri criminali che spesso sono silenziosi. Ero un ragazzino e si parlava di riscatto per la nostra terra, sempre disatteso dalle promesse. Siamo una zona complessa e credo che la prima cosa debba essere una voce di libertà contro questo potere che stravolge le nostre esistenze. In Calabria si vive questa provvisorietà, bisogna abbandonare l’idea di impotenza di fronte a ciò. De Magistris può essere una valida occasione, necessario mettere in campo la giustizia sociale per vincere questa battaglia“.