Con le parole che seguono, Lonely Planet ha deciso di introdurre lo Speciale Campania: “Campania, dove la potenza dei vulcani incontra il fascino dell’antichità, la meraviglia della natura e la freschezza della creatività. Un mondo di contrasti che regala magia”.

Note sulla guida

Dedicata alle cinque province della Campania, è la prima guida della nota casa editrice. Secondo i dati divulgati nel 2018 dalla banca dati Nielsen BookScan, la Lonely Planet è la guida turistica più letta in Italia, ed è tra le guide più vendute nel mondo.

Reggia di Caserta by night

Il progetto è stato varato con il contributo della Regione Campania tramite Scabec, Società Campana Beni Culturali. Scabec ha supportato la realizzazione del testo nell’ambito del progetto campania>artecard, il pass regionale che racchiude l’intera offerta del patrimonio culturale campano e che offre la possibilità a turisti e a residenti di accedere a castelli e dimore storiche, chiese e complessi monastici, musei e parchi archeologici, parchi e grotte naturali.

Abbazia di Sant’Angelo in Formis – frazione di Capua

La guida consta di 432 pagine ed è disponibile nelle principali librerie italiane, oppure sul sito lonelyplanetitalia.it e presso gli store online. Il costo è di 24 euro.

E quindi, per ogni provincia sono presentati i luoghi della cultura anche meno noti al grande pubblico, passeggiate suggestive lungo sentieri affascinanti; ma anche tour enogastronomici ed esperienze destinate sia a chi non conosce ancora la Campania sia a chi la vive ogni giorno.

Gli autori della Lonely Planet dedicata alla Campania

Remo Carulli (Sorrento e la Costiera Amalfitana; Salerno e il Cilento; Avellino e l’Irpinia; Benevento e il Sannio beneventano)

Luigi Farrauto (Campi Flegrei; Pompei, Ercolano e il Vesuvio; Sorrento e la Costiera Amalfitana; Capri, Ischia e Procida; Caserta e provincia)

Adriana Malandrino (Napoli)

Per concludere, possiamo dire che sarà un’esperienza unica divisa in quattro tappe: un modo per assicurarsi ottime visite guidate!

In copertina: Villa Campolieto – Ercolano. Le foto pubblicate sono state fornite dall’ufficio stampa SCABEC