Dal 2014 trascorreva la sua latitanza tra in Spagna, Gibilterra e Marocco Antonio Prinno, 43 anni, ritenuto elemento di spicco del clan camorristico dei ‘Misso – Mazzarella’, clan che concentra i suoi traffici nel centro storico di Napoli. Oggi la sua fuga si è conclusa a Ourika, cittadina nei pressi di Marrakech, dove i carabinieri di Napoli e la polizia marocchina, supportati dalla Direzione centrale per i servizi antidroga, lo hanno localizzato e catturato.

L’uomo è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip nel 2014 per omicidio in concorso, aggravato da finalità mafiose: è ritenuto essere uno degli autori materiali dell’omicidio di Ciro Russo, un 27enne ucciso il 4 dicembre 2003 a Boscoreale, nel corso di un agguato nella zona del cosiddetto ‘Piano Napoli’ durante il quale fu ferita anche la giovanissima moglie della vittima e colpiti per errore due ignari passanti. L’uomo è ora in carcere in Marocco in attesa di estradizione.