L’opificio sprovvisto delle autorizzazioni, è stato scoperto dalla guardia di finanza di Aversa. All’interno sono stati trovati 13 operai che lavoravano in nero, 7 dei quali percepiscono il reddito di cittadinanza.

Le loro posizioni saranno comunicate quindi ai competenti Uffici dell’Inps ed all’Autorità Giudiziaria per le previste sanzioni penali e per l’immediata decadenza del beneficio, in uno al recupero delle somme nel frattempo indebitamente percepite.

Denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Napoli Nord il legale rappresentante dell’attività, per emissione non autorizzata di fumi in atmosfera. Sequestrati l’intero opificio, con una superficie di 600 mq., circa 100 macchinari impiegati per la fabbricazione delle scarpe ed una settantina di contenitori di colla e prodotti chimici
rinvenuti.