Il corpo senza vita di Valentino Improta, 26 anni, fu ritrovato il 4 maggio 2018 nel Sannio poco distante da un’area pic nic frequentata da giovani e famiglie. Il ragazzo, prima di essere dato alle fiamme, è stato raggiunto alla nuca da due colpi di arma da fuoco calibro 12, sparati a distanza ravvicinata.

Questa mattina due uomini, Pierluigi Rotondi 31 anni e Paolo Spitaletta di 50 residenti a Tocco Caudio in provincia di Benevento, sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Montesarchio e del Nucleo investigativo di Benevento, coordinati dalla locale procura. I due dovranno rispondere dell’accusa di omicidio premeditato, soppressione e distruzione di cadavere.

Valentino Improta, originario di Montesarchio, nel beneventano, era indagato per una rapina in cui aveva perso la vita un anziano di 83 anni, durante la quale erano stati suoi complici i due uomini arrestati stamane. Secondo le indagini i due killer lo avrebbero ucciso per timore che rivelasse i loro nomi agli inquirenti.