’Ho eseguito le volontà di Mario’’: con queste poche parole ha spiegato il motivo del suo gesto, la badante di Mario Rocco Castellano, 84 anni, il cui cadavere è stato ritrovato ieri nei pressi dell’ospedale Rummo di Benevento. Ad incastrare la donna, 64 anni, le immagini delle telecamere piazzate proprio nei pressi del nosocomio.

Pochi frame che hanno svelato il giallo: una Wolkswagen Lupo intorno alle 23 di sabato scorso si è fermata nel parcheggio di via Pacevecchia, sotto un grosso pino, è scesa una donna che ha scaricato un cadavere avvolto in una coperta, addosso solo i pantaloni di un pigiama e un cappello. Era l’uomo che accudiva da 12 anni, deceduto in casa per cause naturali. E’ poi risalita in auto e si è allontanata. Nel giro di poco gli inquirenti l’hanno indentificata attraverso il numero di targa. Residente a Gioi, nel salernitano, si trovava a Grottaminarda, in provincia di Avellino, dove lavora come badante.

Nessuna esitazione davanti al pm Marilia Capitanio, ha confessato subito, ma agli inquirenti ha detto di aver rispettato solo le volontà dell’anziano, che più volte le aveva ripetuto di abbandonarlo ovunque, quando fosse morto, purchè non lo avesse lasciato ai suoi figli. La sua posizione è dunque da chiarire.