È stato riprogrammato per venerdì 3 gennaio, Break Napoli” l’evento, collegato alla Notte d’Arte, l’iniziativa oramai giunta alla sua VII edizione. Lo spettacolo doveva aver luogo lo scorso 14 dicembre, ma era stato annullato per un cortocircuito amministrativo, un disguido avvenuto a seguito delle continue modifiche normative, intervenute negli ultimi tempi in materia di organizzazione di eventi in spazi pubblici. 

La direzione artistica è affidata all’attore, regista e autore napoletano Gianfranco Gallo. L’evento è particolarmente rilevante, in quanto ha come tema la distruzione di tutti i muri: abbatterli per annullare le distanze, le differenze e le discriminazioni, per raggiungere una totale inclusione; soprattutto per mettere sotto i riflettori i 77 muri che ancora dividono città, paesi, culture.

Così il 3 gennaio saranno celebrate, a Piazza del Gesù e Forcella alle 20:45, la realtà e la necessità dell‘apertura e dell’inclusione sociale, attraverso musica, performance, e open stage per nuove proposte: «volti noti, cantanti affermati, generi diversissimi, grandi musicisti, giovani emergenti, attori e attrici di grande spessore, si canterà, si suonerà ma si diranno anche delle cose importanti…» ha commentato sui social Gianfranco Gallo, il direttore artistico del progetto.

Sui palchi due ricorrenze, che per caso capitano proprio tra la sera del 3 e la notte del 4 gennaio, saranno in qualche modo celebrate: il centenario della nascita di Renato Carosone (3 gennaio 1920), attraverso la presenza di Andrea Sannino, che nel 2020 sarà il protagonista di un musical sulla sua vita, e i cinque anni dalla scomparsa del grande Pino Daniele (4 gennaio 2015), per la concomitante presenza di sua nipote Loredana Daniele in concerto.

Intanto, le speciali cartoline artistiche create per l’occasione sono state spedite a esponenti nazionali ed europei della cultura, delle istituzioni, e delle imprese, per invitarli a testimoniare la loro vicinanza ai temi dell’accessibilità e dell’inclusività. Ciascun annullo di Poste Italiane, con valore filatelico e artistico, è stato riprodotto su una cartolina realizzata con un’opera pittorica e poetica riportata in braille. Le restanti cartoline saranno rese nuovamente disponibili nel corso della serata del 3 gennaio a Napoli. 

A celebrare la serata, tanti gli artisti che si alterneranno sui palchi di piazza del Gesù e Forcella: Gianfranco Gallo, Andrea Sannino, Antonio Maiello, Gianni Lamagna, Loredana Daniele, Giovanni Block, Sesè Mamà, Marco Zurzolo, Capone & Bungt Bangt, Enzo Savastano, Fabrizio e Aurelio Fierro, I Zezi, La Scalzabanda, #Danisescugnizzodeljazz, Francesco Di Leva, Elvis esposito, Antonella Prisco, Daniela Fiorentino, Trio Tarantae , Alessandra Vacca, Alessia Moio, Mariano Bellopede, Bianca Gallo, Patrizia Di Martino, Nunzia Marciano, Rosaria De Cicco, GAetano Gaudiero, Marianna Robustelli, Ivan Castiglione, Vincenzo Pirozzi, 29 e 30, Kafka sui Pattini, Oriana Lippa, Just Sound, Luisa Farina, Soul Food, Roberta Tondelli, Maharina, Lorenzo Girotti, Mariano Lieto, Vox Inside, Antonio Della Ragione, Antonio Spenillo; presentano la serata Nunzia Marciano, Rosaria De Cicco e Gaetano Gaudiero.