Il malfunzionamento dei mezzi e una cultura poco improntata all’ecologia spingono Napoli a fare dell’auto il principale mezzo di trasporto quotidiano. Proprio per questo motivo il comparto immobiliare di box e posti auto risulta particolarmente redditizio per chi vende e oneroso per chi acquista.

Secondo i dati di Immobiliare.it, Napoli è la città più cara d’Italia in tal senso. Un box auto di 20 mq arriva a costare in media 43.500 euro. Ciononostante, rapportando i costi del secondo semestre del 2018 al primo semestre del 2019 si evidenzia una leggera diminuzione dei prezzi: -0.2% per i box e -3.0% per i posti auto. Nel resto della Campania, Salerno registra uno scarto di 0.0% e -0.6%, Avellino -5.0% e -9.4%, Benevento -2.4% e -6.7%, Caserta invece -0.9% e -1.6%. L’alto tasso di sinistri e minori investimenti nel car sharing aiutano la stabilità del mercato e la ripresa dei prezzi, ma d’altra parte ne rendono difficile l’accesso ai consumatori medi con possibilità economiche ridotte.

Approfondendo ulteriormente il discorso sul capoluogo campano, è chiaro il motivo della differenza di prezzi di box e posti auto tra centro e periferia. La maggiore densità abitativa del primo favorisce l’aumento dei prezzi, mentre nel secondo calano per il motivo opposto.

Dati relativi al primo semestre del 2019.

Napoli città Box (valori in euro) Posto auto (valori in euro)
Chiaia – San Ferdinando 70.000 30.000
Quartieri Spagnoli 45.000 20.000
Bagnoli 15.000 5.000
Posillipo 70.000 25.000
Fuorigrotta – Stadio 15.000 4.000
Stadio Collana 40.000 12.000

Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa

In aggiunta ai dati riportati, risulta quindi ancora redditizio in Campania – in particolare a Napoli – investire in questo comparto immobiliare.