Le procedure necessarie alle amministrazioni comunali per erogare i cosiddetti bonus spesa, sono state predisposte. Il Comune di Napoli, ha pubblicato sul proprio sito – all’indirizzo emergenzacovid.comune.napoli.it – la modulistica da compilare e tutte le informazioni utili per capire se si possiedono le carte in regole per l’ottenimento del contributo. Tutte le procedure si svolgeranno online – fatto che permetterà all’amministrazione di confrontare i dati inseriti dai richiedenti con quelli a disposizione dell’anagrafe, onde evitare incongruenze. Inoltre, va chiarito che l’erogazione del servizio non dipenderà dall’ordine cronologico con cui verranno presentate le istanze – che avvenga il primo o l’ultimo giorno utile, non ci sarà alcuna differenza.

Tenendo presente che verrà accolta solo una domanda per ogni nucleo familiare, possono farne richiesta:

  • I residenti nel territorio del Comune di Napoli;
  • I titolari di residenza di prossimità o richiedenti asilo o in attesa di protezione internazionale, compreso coloro i quali abbiano fatto domanda e non gli sia stata ancora riconosciuta;
  • Coloro che, al 27/03/2020, non abbiano reddito o l’abbiano perso per effetto dei provvedimenti restrittivi dettati per il contenimento dell’emergenza sanitaria

Contrariamente, sono esclusi:

  • I percettori di sostegni economici di carattere pubblico, ivi compreso il reddito di cittadinanza;
  • Coloro che abbiano un contratto di lavoro in essere;
  • Coloro che abbiano diritto ad usufruire di ammortizzatori sociali, comunque definiti, in ragione dell’interruzione dell’attività;
  • Coloro che siano titolari di trattamenti pensionistici.

Inoltre, avranno diritto di precedenza le richieste provenienti da famiglie cui appartengono minorenni e/o disabili. Tutte le domande, dovranno essere compilate ed inviate non oltre il 10 aprile, ultimo giorno utile.

È stato già reso noto nei giorni scorsi, che il contributo economico ammonterà a circa 300 euro per famiglia – con una maggiorazione di 20 euro settimanale per ogni minore sotto i 12 mesi. Il bonus non potrà essere speso in unica soluzione, il limite è di 100 euro ogni sette giorni. Sarà concesso acquistare solo beni di prima necessità e presso strutture convenzionate con il Comune di Napoli – l’elenco sarà pubblicato sui siti di ogni Municipalità. I 300 euro andranno consumati entro e non oltre il 15 maggio.