Nulla da chiedere alla classifica per Bologna e Napoli che si affrontano nel match valido per la 33esima giornata del campionato di Serie A. Le squadre sono entrambe reduci da un pareggio per 2-2; e se il Napoli può recriminare per essersi fatto riprendere dal Milan per un rigore dubbio dopo aver capovolto il primo vantaggio rossonero, clamorosa la beffa per i felsinei che guidavano con il doppio vantaggio al Tardini al momento dell’indicazione del recupero!

Mihajlovic non molla mai, questa è cosa nota, il tecnico serbo vuole bissare il successo dello scorso campionato quando nel finale di stagione i rossoblu si imposero per 3-2 contro la squadra di Ancelotti. Gattuso da parte sua ha l’intenzione ma anche l’obbligo di cercare di far ruotare al meglio il materiale a disposizione in vista della sfida del Camp Nou di Champions dell’8 agosto. Ed è molto difficile riuscire ad ipotizzare i due schieramenti calcolando anche il fatto della possibilità di attuare i 5 cambi; a Casteldebole arrivano spifferi che vorrebbero i padroni di casa scegliere di iniziare la partita rinunciando alla titolarità di Orsolini e Palacio. Permetteteci di dubitarne… Occhio ad un grande calciatore, giovanissimo con ampi margini di crescita ancora, Barrow!

Meno semplice delle altre volte individuare anche lo schieramento partenopeo: l’impressione è che più che mai ci saranno tante novità e la rinuncia dall’inizio a molti cosiddetti titolarissimi. In difesa se la giocano Manolas e Maksimovic mentre Hysaj potrebbe far rifiatare uno dei due esterni bassi; in regia torna Demme con al suo fianco almeno un’altra novità (Elmas sicuro con la possibile sorpresa Allan). In attacco possibile chance per Politano ma c’è anche un Lozano in gran spolvero alla ricerca di minutaggio. Si prospetta anche un impiego dal 1′ per Milik, il polacco però deve scuotersi dal torpore delle ultime uscite.

Nel capoluogo emiliano si gioca alle 19:30 e ad arbitrare ci penserà Piccinini con Calvarese al VAR.