Sono 34 le persone arrestate nella notte dai Carabinieri di Napoli, coordinati dalla DDA, ritenute affiliate al un nuovo clan dei Luongo – D’Amico. Legati a loro volta a quello dei Mazzarella – gruppo criminale organizzato storico del centro di Napoli – secondo le indagini svolte dai militari i Luongo – D’Amico estendevano il proprio dominio da San Giovanni a Teduccio fino a San Giorgio a Cremano e Portici. Hanno potuto incrementare la presenza sul territorio di Napoli Est grazie anche all’assenza del clan rivale – quello dei Vollaro – decimato dalle detenzioni degli esponenti di spicco.

Nell’ordinanza del Gip che ha emesso le ordinanze di custodia cautelare, le accuse contestate a vario titolo sono di associazione di tipo mafioso, usura, estorsione, lesioni personali, detenzione in luogo pubblico di materiale esplodente, danneggiamento aggravato, minacce ed atti persecutori e traffico di stupefacenti.