Saranno gli spazi dell’Aula Pessina dell’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’ [Corso Umberto I, 40 | Napoli] ad ospitare la conferenza stampa finale dell’ampio progetto BioPoliS in programma per MERCOLEDÌ 26 LUGLIO 2017 ALLE ORE 10.00.

L’incontro presso l’Ateneo federiciano – dal titolo “La bioplastica, il materiale green che viaggia in auto” – sarà incentrato sulla presentazione dei risultati-chiave conseguiti nell’ambito del progetto avviato nell’aprile del 2014 e conclusosi lo scorso 30 giugno 2017.
Come valorizzare le risorse agricole e territoriali, ripristinando la fertilità dei suoli degradati? Come sviluppare e ottimizzare le tecnologie di produzione di biochemicals partendo da materie prime rinnovabili? In che modo valorizzare i prodotti dei processi relativi ai biopolimeri e ai materiali avanzati? Su queste, e su molte altre domande, si è focalizzato il progetto BioPoliS – Biochemicals per i nuovi materiali – che ha consentito di realizzare lo sviluppo di tecnologie green per la produzione di biochemicals per la sintesi e la loro applicazione industriale di materiali polimericipartendo da biomasse agricole ottenute da sistemi colturali sostenibili nella Regione Campania. Grazie ad una partnership tra 10 organismi pubblici e privati, coordinati dall’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’, il progetto [finanziato dal PON Ricerca e Competitività 2007/2013, Titolo III – “Creazione di nuovi Distretti e/o Aggregazioni Pubblico Private”] avrà un impatto nel settore agronomico, in quello biotecnologico e quello dei materiali plastici, senza dimenticare l’alta formazione grazie al corso di formazione interno in “Esperto nella gestione di bioraffinerie: allestimento di sistemi colturali sostenibili, bioconversione di biomasse in biochemicals, loro polimerizzazione e successiva trasformazione dei polimeri in materiali per l’industria”, che ha dato la possibilità a 16 discenti di frequentare il corso e di sviluppare importanti work experience presso i partner pubblici e privati del Progetto.