Cambierà scuola il bimbo autistico che, a Napoli, è stato escluso dalla recita scolastica. Lo ha annunciato con una lettera la sua mamma. Il piccolo di 5 anni è affetto da iperattività regressa con ritardo cognitivo e sospetto autismo e per questo incapace di stare in fila, di parlare e con poca reattività, non era stato ammesso alla recita. Immediata la reazione non appena la notizia si è diffusa sui media, mentre sui social centinaia di messaggi di solidarietà sono giunti alla famiglia del bambino.

«Non era un’audizione per Broadway o una prima al San Carlo – scrive la donna – era una rappresentazione tra bimbi della stessa classe di età compresa tra i quattro e i cinque anni. Dico ‘erà e non ‘è’, perché il mio piccolo non parteciperà, non lo voglio il contentino, non lo accetto, a gennaio il mio bambino andrà anche in un’altra scuola». Ha sfogato così il suo rammarico e la sua delusione la donna. Ora la scuola cerca di correre ai ripari e sta ora cercando di coinvolgere il bimbo.