Vincere era l’unica cosa che contava nel match di ieri sera contro il Parma. Duvan Zapata e Mertens su rigore, hanno riportato i tre punti all’ombra del Vesuvio e hanno aiutato a spegnere nuove polemiche e magari con questo risultato riusciranno a far riempire nuovamente gli spalti del San Paolo. Spalti del San Paolo che contro i gialloblù, nonostante i numeri bassi, hanno avuto comunque un ruolo chiave incitando la squadra fino alla fine del match, quando le curve hanno chiesto agli azzurri di tornare dal Qatar con la Supercoppa. L’undici di Donadoni, tranne per il palo di Cassano nella ripresa(apparso notevolmente fuori forma), ha fatto da sparring partner ad un Napoli superiore, propositivo e ben organizzato. Ottima ancora una volta la partita di Duvan Zapata che conferma la sua eccezionale media realizzativa e dimostra di essere in un momento di straordinaria forma fisica. Considerando che stiamo parlando di un sudamericano classe ’91 che gioca da appena due anni in Italia, direi che in prospettiva possiamo aspettarci grandissime cose da lui. Con il quasi certo arrivo di Gabbiadini a gennaio, il Napoli si candida nel 2015 ad avere ancora una volta uno dei migliori attacchi della Serie A. Il problema resta in fase difensiva, dove comunque ieri Henrique ha dimostrato di essere in fase di recupero e Britos, ha fatto capire che da esterno proprio non vuole giocarci, molto meglio infatti, il suo rendimento al centro della difesa. Complimenti anche per Gargano che da giocatore contestato e riserva ad inizio stagione, si sta dimostrando uno dei pochi in grado di lottare per 90 minuti(inspiegabile il suo mancato impiego a Milano contro i rossoneri).
Ora l’attenzione è tutta rivolta al big match di lunedi: In vista della Juve Benitez ha infatti risparmiato Higuain, Koulibaly e Inler. Il tecnico spagnolo, che in questi giorni ha ricevuto due offerte di contratto dall’estero(che pare siano la nazionale spagnola e il Valencia), ha capito che vincere un trofeo(il secondo della stagione), potrebbe essere l’unica svolta per far riaccendere l’entusiasmo nella delusa piazza partenopea.
Da segnalare l’esposizione durante il match di ieri sera, di uno striscione polemico da parte degli ultras della Curva B che giustamente hanno voluto ribadire la loro contrarietà per il luogo scelto per la finale della Supercoppa Italiana(come già accaduto in passato con Pechino).
NAPOLI-PARMA 2-0
NAPOLI

Rafael, Maggio, Henrique, Britos, Ghoulam, David Lopez, Gargano, Hamsik, Callejon, Mertens, Duvan Zapata. All.Benitez
PARMA
Mirante, Lucarelli, Santacroce, Paletta, Gobbi, Mauri, Acquah, Galloppa, De Ceglie, Cassano, Palladino. All.Donadoni
GOL: Duvan Zapata 18’pt., Mertens rig. 30’pt.

A proposito dell'autore

Giornalista pubblicista dal 2014, grande amante di calcio, sport in generale, musica e storia contemporanea, collabora con Napoliflash24 dalla sua fondazione(2013). Curatore dal 2013 delle Rubriche "Largo ai giovani" e "Mondo Ultras" su ilnapolionline.com. In passato ha collaborato con il magazine "Thetripmag.com", il blog "letteraturateatrale.it", il portale "Forumitalia" e inoltre ha ricoperto nel corso del biennio 2013/2014, il ruolo di addetto stampa dell'ASD Partenope Soccer.

Post correlati