Non fa sconti il Napoli e nel posticipo piega la resistenza di un buon Benevento e ritorna in vetta solitaria dopo il sorpasso della Juventus nel pomeriggio. Avvio propositivo dei sanniti a cui però ribatte il Napoli con un lampo di Insigne che timbra la traversa con un pallonetto beffardo; è il preludio al gol che arriva puntuale pochi minuti dopo con l’ennesima meraviglia di Dries Mertens. Gli azzurri potrebbero raddoppiare a più riprese ma sprecano: non spreca Hamsik al primo minuto del secondo tempo e fa 2-0. Ed è il risultato finale che consolida il Napoli di Sarri al comando della Serie A.

REINA 6: sveglio fino al recupero finale quando risponde ad un paio di soluzioni velenose dalla distanza.

HYSAJ 5,5: non è preciso e lucido in più di una circostanza quando deve uscire palla al piede sul pressing degli avversari. Anche in avanti poche tracce dell’ albanese.

ALBIOL 6: buona percentuale di palloni giocati ed efficace quanto basta.

KOULIBALY 5: non è il solito KK, sembra sorpreso dalla vivacità degli avversari e si macchia anche di un evidente quanto inutile rigore, graziato dal VAR per un precedente off side.

MARIO RUI 6,5: molto positivo il portoghese sempre più a suo agio nei meccanismi sarriani. Invalicabile, attento ed anche particolarmente spigliato e lucido nelle continue proposizioni offensive, soprattutto nella prima frazione.

ALLAN 6,5: rincorre tutti, morde i dirimpettai senza fermarsi nemmeno nel recupero. Da un suo recupero palla con tanto di filtrante per Callejon nasce il raddoppio.

JORGINHO 6: tutto sommato sufficiente la gara del centrocampista partenopeo che alterna qualche errore in appoggio dovuto alla feroce pressione dei ragazzi di De Zerbi a generosi recuperi in aiuto ai suoi difensori. Esce per DIAWARA S.V.

HAMSIK 7: ancora un sigillo per il capitano che sigla il gol della tranquillità nel derby a sugellare una partita davvero positiva. Manca un gol facile per uno delle sue qualità ma è un costante riferimento per la squadra nelle trame offensive. Esce per ZIELINSKI 6 che si conferma parte integrante di un gruppo eccezionale e coeso.

CALLEJON 6,5: spina nel fianco per la difesa delle streghe. E le fa vedere le streghe all’alba della ripresa quando dalla destra serve un autentico cioccolattino ad Hamsik per il raddoppio. Finisce da prima punta sprecando una ghiotta occasione.

MERTENS 7: la sblocca con un pallonetto di pregevole fattura ormai specialità della casa. Tanto basta per archiviare la pratica Benevento. Nel finale subisce un brutto intervento che lo esenta anzitempo dall’incontro e tiene tutti con il fiato sospeso: speriamo sia nulla di grave. Al suo posto ROG 6 che impatta bene e prova anche la via del gol con un violento destro dalla distanza deviato in angolo da Puggioni.

INSIGNE 6,5: come sempre è l’elemento che trascina i suoi nei momenti più difficili e meno brillanti: è Lorenzo a scuotere i suoi quando ad inizio gara i sanniti sembrano indemoniati con una giocata da urlo (pallonetto che tocca la traversa e ritorna in campo al di qua della linea di porta). Importante il suo contributo per tutta la gara.

SARRI 6,5: ritrova Albiol e si affida ai soliti 11, garantendosi la preziosa vittoria. Anche nel dopo gara non presta il fianco alle faziose domande della stampa e se ne esce da fuoriclasse.