Si terrà questo pomeriggio alle 16 ad Aversa nel piazzale adiacente la stazione ferroviaria la cerimonia di scopertura della targa per ricordare Aldo Moro. Lo statista, ucciso dalle Brigate Rosse nel 1978, si fermava spesso ad Aversa dove incontrava gli studenti nell’atrio della stazione. ‘’Con l’apposizione della targa – ha detto il sindaco Alfonso Golial’Amministrazione comunale intende non solo ricordare, ma anche condividere la feconda attualità del pensiero di Moro, del suo impegno politico per una Costituzione caratterizzata in senso sociale e arricchita dei continui richiami ai valori del confronto e della reciproca tolleranza, unico argine ai tanti fondamentalismi che continuano, purtroppo, ad affacciarsi e a minacciare la coesione sociale e la vita democratica della nostra nazione e di tutto l’Occidente“.

Per l’occasione in città anche il ministro per l’Università e la Ricerca Gaetano Manfredi, insieme con il sindaco e il vescovo della Diocesi, Monsignor Angelo Spinillo. “E’ una iniziativa a cui tengo molto – spiega il sindaco Goliae sono onorato per la partecipazione del ministro Manfredi che è impegnato in un’incessante attività di valorizzazione dei giovani nell’università e nella ricerca’’ ha poi concluso il primo cittadino di Aversa.