Un boato ieri intorno alle 15.30 e poi le fiamme, che hanno divorato una fabbrica di fuochi pirotecnici a Gesualdo, nell’avellinese. Pesante il bilancio dell’esplosione: un operaio morto e diversi feriti.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, il 118, i Carabinieri Artificieri e la Squadra di Investigazioni Scientifiche del Comando di Avellino. Secondo quanto si apprende il deposito esploso era stato ricavato all’interno di una ex casa colonica, ed era gestito da una nota ditta del settore pirotecnico. La sede dell’azienda è a pochi chilometri dal centro abitato di Gesualdo, dove è stato avvertito il boato, così come nei comuni limitrofi.