I carabinieri hanno denunciato due persone mentre una terza è in corso di identificazione per aver effettuato tamponi ad un “drive-through” illegale. E’ accaduto a Massa di Somma, un comune della zona vesuviana, in provincia di Napoli, dove diversi automobilista erano in fila in attesa di tampone, eseguito dal marciapiedi da persone non autorizzate. A notare la postazione sono stati alcuni addetti della protezione civile, che da giorni notavano le auto in fila.

I carabinieri giunti sul posto hanno accertato che i tamponi venivano eseguiti ai dipendenti di un’azienda che ha sede a Napoli. Le due persone denunciate sono il consulente e il socio dipendente. Una terza persona – forse un infermiere – che, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, eseguiva i tamponi si è allontanata ma sono in corso indagini per identificarla.