Contrariamente a quanto si è creduto finora gli iniziali segni di possibile sviluppo dell’autismo si verificano nei primi 6 mesi di vita del neonato. A confermarlo c’è uno studio di un gruppo di scienziati della Yale University School of Medicine: ha mostrato che un primo segnale che un bimbo sviluppera’ autismo, potrebbe essere dato dal fatto che all’eta’ di 6 mesi il piccolo distoglie lo sguardo dal viso di chi gli sta parlando. Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista Biological Psychiatry.
Gli scienziati hanno usato il metodo del tracciamento dello sguardo per monitorare il comportamento oculare di bambini di 6 mesi che guardavano video di facce che parlavano, sorridevano oppure erano neutre. Quei bambini che, all’eta’ di tre anni, avrebbero ricevuto una diagnosi di disturbo dello spettro autistico, non solo guardavano meno le facce, rispetto agli altri bimbi, ma quando veniva mostrato il volto di qualcuno che parlava, l’attenzione dei piccoli si distoglieva, rivolgendosi in punti lontani da caratteristiche facciali chiave come occhi o bocca del parlante. Inoltre, gli scienziati suggeriscono che gia’ a sei mesi di eta’ i bambini a rischio autismo mostrano difficolta’ a mantenere attenzione a informazioni sociali rilevanti.

A proposito dell'autore

Post correlati