I carabinieri di Teverola (CE), con i militari di Aversa (CE) e della CIO di Napoli, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per atti persecutori, di un quarantunenne di Carinaro (CE).

L’uomo è stato fermato dopo una breve fuga dai militari dell’Arma, dopo aver lanciato 3 bombe carta, rispettivamente, 2 all’indirizzo dell’abitazione della ex compagna, e la terza nel cortile dell’abitazione del fratello della donna.

Grazie anche alla denuncia della vittima, i carabinieri hanno immediatamente ricostruito la dinamica dell’episodio inserito in un quadro più ampio di reiterate minacce e maltrattamenti subiti dalla donna. A seguito dell’esplosione degli ordigni non vi sono stati feriti ne danni a cose.

L’arrestato è stato accompagnato ai domiciliari, a disposizione della competente autorità giudiziaria.