Non sarà sfuggito ai frequentatori più attenti della metropolitana di Napoli, ma anche ai pedoni di alcune strade (poche per la verità), il cartello pubblicitario di una compagnia aerea low cost che, con un presunto retroscena romantico, mostra un confronto tra due città – Napoli e X – che dovrebbero collegarsi con questa nuova linea aerea. Napoli è rappresentata da un muro scrostato, anzi “scarrupato” come si dice nella nostra bella lingua.

Insomma tra i tanti simboli della città, che vanta una oleografia centenaria, forse abusata, svilita dalla retorica e dal già visto, questi “creativi” hanno scelto proprio la più mortificante delle immagini, quelle di Napoli come “carta sporca”. Ma quando lo diceva Pino Daniele era tutta n’ata storia, Pino era e resta uno di noi.

Insomma gli ideatori della campagna pubblicitaria lasciano intendere che i muri scrostati siano una caratteristica inconfondibile e rappresentativa della nostra città.

È davvero irritante pensare che questa Compagnia ritenga di poter attirare la clientela partenopea dopo avere offeso la bellezza di Napoli, una bellezza sempre meno sconosciuta dai percorsi turistici nazionali e internazionali, inclusi quelli che transitano per via aerea.

Insomma la scostumatezza dimostrata dovrebbe farci opportunamente desistere dall’acquisto eventuale di biglietti aerei da questi “simpaticoni”, con buona pace delle belle ragazze straniere, che faranno il piacere di venirci a trovare loro a noi!

Napoli “scarrupata”, secondo i creativi della campagna pubblicitaria

A proposito dell'autore

Stefania Squillante

Post correlati