Il leader dell’Udeur Clemente Mastella, la moglie Sandra Lonardo e altre 17 persone sono state rinviate a giudizio per associazione a delinquere. Lo ha stabilito il gup del Tribunale di Napoli Maurizio Conte.
Il processo comincerà il prossimo 18 giugno. Secondo l’accusa, l’attività dei vertici dell’Udeur in Campania era finalizzata “alla commissione di una serie indeterminata di delitti contro la pubblica amministrazione, ma soprattutto all’acquisizione del controllo” dei concorsi pubblici.
In un primo momento l’accusa di associazione a delinquere era caduta e Mastella e i suoi coimputati erano stati rinviati a giudizio solo per altri reati. Tuttavia la Procura aveva fatto ricorso per Cassazione e i supremi giudici, condividendone le valutazioni, avevano annullato quella parte della sentenza, disponendo una nuova udienza preliminare.

A proposito dell'autore

redazione

Post correlati