Migliaia di telespettatori anche per la seconda serata del Premio Massimo Troisi  trasmessa il 28 dicembre alle 21.15 sulla piattaforma www.premiotroisi.org e sui canali social del Premio (Youtube e Facebook). Un successo di pubblico per questa versione digitale del Premio che, nel rispetto delle normative anticovid, è diventata online consentendo la visione gratuita di tutti gli spettacoli tramite Pc, SmartTv e cellulari.

La XX edizione del Premio si svolgerà fino a oggi 30 dicembre e proseguirà poi con altri appuntamenti a gennaio. Il tutto è promosso e organizzato dal Comune di San Giorgio a Cremano nella persona del Sindaco Giorgio Zinno insieme all’assessore alla cultura Pietro De Martino e finanziato dalla Regione Campania. Direttore Artistico Gino Rivieccio.

Nel corso della serata condotta da Titta Masi sono stati assegnati i premiMigliore testo teatrale, sceneggiatura cinematografica e scrittura seriale di fiction televisive”, promosso in collaborazione con il “Master in Drammaturgia e cinematografia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, concorso che prevede tre riconoscimenti: due borse di studio Autore emergente e un Premio Speciale della Giuria. Sul podio sono saliti: Arturo Muselli (volto noto della fiction Gomorra) per il premio Migliore testo teatrale, sceneggiatura cinematografica e scrittura seriale di fiction televisive”; Giancarlo Piedimonte come autore esordiente con Il Pinguino Innamorato” e Gianluca D’Agostino per il master in scrittura. Assegnato poi il premio al miglior corto comico, il concorso con cui è nato il Premio Massimo Troisi, che è andato a Marco Rega con “La ricetta di mammà”.  Il  29 dicembre, sempre alle 21.15, è andato in onda lo spettacolo “Autovelox” con Biagio Izzo, Mario Porfito e Francesco Procopio.Testo di Antonio Guerriero. Regia di Peppe Miale Di Mauro.

Il 30 dicembre Gran Galà finale per l’assegnazione del Premio Massimo Troisi al Migliore Attore Comico. Finalisti del concorso sono: Mariarosaria Cafiero; Nicola Calia; Trio Bellavista; Massimiliano Cimino; Francesco Cola; Giulio e Tobia; Mariano Grillo.