Aprire i beni comuni significa anche aprire alla riflessione e aprire alle relazioni.

Durante la settimana dal 6 al 12 ottobre si celebra a Napoli la “World Commons Week”.
Una settimana che vede le comunità che abitano i beni comuni confrontarsi con il mondo dell’accademia internazionale, perché crediamo che bisogni coltivare anche una scienza che si impegna. Una serie di eventi ci porteranno alla scoperta della metamorfosi delle relazioni che abbiamo con i luoghi che viviamo ogni giorno, in una prospettiva di sperimentazione sempre più condivisa.

La settimana è stata aperta domenica 6 ottobre con la visita del Centro culturale di Madrid Hablarenarte, nell’ambito del progetto europeo Commons and Creative Spaces and Cities.

Martedì 8 ottobre, alle 18.00, vedrà invece riunirsi una serie di studiosi durante il webinar “Emerging Commons in the Urban Context, Commoning and Culture for Civic Participation” che sarà possibile seguire in diretta dalla Sala Cinema dell’Asilo. Introduce e modera Giuseppe Micciarelli (Università degli studi di Salerno). Interverranno come keynote speaker: Benjamin Coriat (Université Paris 13), Massimo De Angelis (University of East London), Pascal Gielen (University of Antwerp – Culture Commons Quest Office). A seguire, Giacomo D’Alisa (University of Coimbra), Raquel Guerra (University of Barcelona), Nonty Ntokozo Charity Sabic (Nonty Charity Sabic), Maria Francesca De Tullio (University of Napoli Federico II – University of Antwerp), Ana Sofia Acosta Alvarado (Université Paris 13).
Successivamente, ci sarà un momento informale di restituzione sulle relazioni e sugli scambi che l’Asilo ha coltivato in Sud America. Questo primo momento rappresenterà un’occasione per narrare i beni comuni emergenti di Napoli e tutti i fiori che da essi nascono e si spargono per il mondo, fra cui piccole parti della comunità Asilo che sono volate in Perù a Lima per raccogliere il “Premio Ostrom”.

Mercoledì 9 ottobre alle ore 12.00 il sindaco di Napoli Luigi de Magistris terrà una conferenza stampa per la celebrazione dell’Elinor Ostrom Award e il conferimento del patrocinio alla commons week.
Saranno presenti anche alcuni degli importanti studiosi in visita nella commons week.

Sabato 11 ottobre la settimana si chiuderà con il seminario organizzato dall’Anci (Assemblea Nazionale Comuni Italiani) su “beni comuni e ruolo assemblee elettive”, che ha come scopo la creazione di tavoli di lavoro al fine di ridurre le distanze fra i comuni e le comunità. L’Asilo parteciperà con contributi scientifici e politici, portando la proposte del percorso dell’assemblea nazionale dei beni comuni emergenti e a uso civico.

All’Asilo Filangieri di Napoli (vico Maffei 4 – S. Gregorio Armeno) i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.