L’iniziativa nasce nella storica area del mercato rionale di Fuorigrotta, abbattuto oltre dieci anni fa per motivi urbanistici e sanitari, nella quale oggi sorge una vasta area verde abbandonata a se stessa. In questi anni solo la cura degli abitanti, dei commercianti, dei giovani che vivono la piazza, ne ha garantito le condizioni di decoro e vivibilità minime, spesso messe alla prova anche dalle difficoltà sociali, economiche ed amministrative in cui versa questa città e la sua periferia.

Domenica 10 giugno 2018 dalle ore 11.00 alle ore 22.00, presso i giardini in via Cerlone a Fuorigrotta, Napoli.

Durante l’evento si affiancheranno quattro delle discipline fondamentali della cultura hip Hop: il Rap, il Writing, la Breakdance e il beat-making, new entry nel programma dell’evento grazie alle attività ideate da Oyoshe Lorenzo Lodato con i ragazzi degli Istituti Labriola e Gentileschi, in collaborazione con la cooperativa Il Quadrifoglio.
Sul muro, insieme a diversi giovani emergenti, ci saranno Pencil, Buio1, Zeus40, Ghost21 e il meglio dell’ultima generazione dei Graffiti napoletani. In console Ekspo, Emcee O Zi, i beatmakers Odeeno, Oohgì, Oluwong daranno musica in pasto ai migliori breaker e freestyler della città.
Durante l’evento, verrà, inoltre, proiettato gratuitamente il documentario Semp Samples, rappresentato da Odeeno e Oohgì.

La manifestazione chiuderà il primo ciclo di laboratori realizzati da “YOUTH SPACE“, progetto finanziato dal Comune di Napoli Assessorato al Welfare – servizio Politiche per l’infanzia e L’adolescenza, nell’ambito dei “Progetti innovativi per la valorizzazione e partecipazione degli adolescenti”. Realizzato all’interno della X Municipalità con la collaborazione della Cooperativa Sociale “il Quadrifoglio”, Cooperativa sociale “Amira” e delle associazioni Caracol, Bereshit Onlus, e dagli operatori del “4Raw city sound Studio”