Castello di Cisterna (Napoli)- « serra casalinga», è stata ribattezzato così l’armadio modificato dall’operaio F.C di 28 anni per la produzione di cannabis. I carabinieri della stazione di Sant’Anastasia hanno trovato una vera e propria serra accessoriata con attrezzi elettronici, capaci di simulare il giusto ambiente per la crescita delle piantine.
I militali dell’Arma hanno sequestrato 3 piante di cannabis alte quasi un metro, per un peso totale di circa 3 chili, quattro confezioni di semi ed un chilo di ”roba” già essiccata e confezionata in pacchetti pronti per l’utilizzo.
La vicenda si è conclusa con l’arresto dell’operaio per coltivazione e detenzione di stupefacenti allo scopo di spaccio.