L’ultimo caso di un ‘’furbetto’’ del reddito di cittadinanza smascherato dalle forze dell’ordine arriva da Napoli, dove un pensionato percepiva regolare indennità di invalidità e, appunto, il reddito di cittadinanza ma senza averne diritto. L’uomo, che faceva pure il parcheggiatore abusivo nei pressi della stazione centrale, è stato arrestato dalla Polizia perché deve scontare un anno in una casa lavoro. Sorpreso dagli agenti della Polizia Ferroviaria è stato fermato nel piazzale della stazione, identificato e sottoposto a controlli. Condotto negli uffici per gli accertamenti, il 55 enne ha cercato di giustificarsi con gli agenti dicendo che svolge abitualmente quella attività per poter sopravvivere.

L’uomo aveva con sé un libretto di pensione di invalidità ed una carta per il reddito di cittadinanza, entrambi a lui intestati. Inoltre aveva una ricevuta di un lussuoso hotel situato in una nota località turistica balneare del Lazio, dove ha ammesso di aver trascorso questa estate una notte. Immediata la denuncia e il sequestro dei soldi provenienti dell’attività illecita di parcheggiatore. Il 55 enne è stato quindi arrestato poiché nei suoi confronti, è risultata un’ ordinanza di aggravamento della misura cautelare della libertà vigilata, emessa dal magistrato di sorveglianza di Napoli.

L’uomo, infatti, sottoposto dall’inizio di quest’anno al regime di libertà vigilata presso l’abitazione della sorella, ha ignorato del tutto la misura imposta dal giudice, non facendosi mai trovare all’indirizzo comunicato e, anzi, nel corso dell’ultimo anno si è spostato liberamente su tutta la penisola dove ha ‘collezionato’ diverse segnalazioni e denunce all’ autorità giudiziaria dalla tentata estorsione all’ oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, ma anche la denuncia per atti osceni per aver espletato bisogni fisiologici nella fontana delle Naiadi a Roma.