Su 13.444 soggetti testati, 650 sono risultati positivi alla ricerca di anticorpi, pari al 4.83% della popolazione studiata. Di questi 650 soggetti, sono risultati positivi alla ricerca del virus con tampone naso-faringeo 60 cittadini (il 9.2% dei testati), pari allo 0.44% sul totale della popolazione sottoposta a screening.

Sono questi i primi dati dello studio di sieroprevalenza condotto ad Ariano Irpino. I cittadini risultati positivi al tampone in via precauzionale saranno messi sotto osservazione in isolamento “Tutto questo – commenta il presidente Vincenzo De Lucarivela lo straordinario investimento fatto su Ariano, perché soltanto questo screening di massa consente di spegnere per sempre il focolaio e di garantire la tutela della salute e la serenità di vita per la popolazione. Va aggiunto che per l’importanza di questo test, per l’uso di tecnologie più sofisticate e per la sua dimensione di massa, è un’esperienza di grandissimo valore scientifico che sarà messa a disposizione di tutto il Paese”.