Quattro continenti in cinque giorni, con la voglia di aprirsi sempre di più a culture diverse e lontane in nome della ricerca e della qualità artistica. E’ il viaggio della 21/a edizione di Ariano Folkfestival, dal 18 al 22 agosto in Irpinia. Tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, l’evento torna con una parola d’ordine che ben rappresenta lo spirito che lo caratterizza da sempre: Metixage, crasi tra la parola “métissage” (incrocio di culture) e “remixage” (mix di suoni).
Un incrocio di mondi e di sensibilità pronto ad ospitare artisti provenienti da ogni parte del globo: dalla bellissima musica cubana de La Dame Blanche ai portoghesi Terrakota, passando per i leggendari ottoni albanesi della Fanfara Tirana e i ritmi dell’argentina Fanfarria del capitan, fino ad arrivare alle israeliane di origine yemenite A-Wa, per chiudersi con il concerto di Daniele Silvestri che presenta in Campania il suo acclamato e ultimo album “Acrobati”.

A proposito dell'autore

Post correlati