Il pannello (foto in evidenza), della dimensione di 12 metri quadri, è un mosaico che, dal 1967 e fino a pochi mesi fa, decorava l’ingresso dell’Ufficio tecnico erariale di Via De Gasperi a Napoli.

L’autrice, Diana Franco (http://www.dianafrancoartista.com/), è stata allieva, a Perugia, di Gerardo Dottori (Perugia, 1884-1977), pittore italiano della corrente futurista, firmatario del manifesto dell’Aeropittura.

Diana Franco
Fontana Esedra – Mostra d’Oltremare – Napoli

La Franco, a Napoli, si è formata alla scuola del grande ceramista Giuseppe Macedonio, con cui ha realizzato la decorazione della fontana Esedra della Mostra d’Oltremare, progettata da Carlo Cocchia.

Recentemente, il pannello in questione, su cui c’è un vincolo della Sovrintendenza, è stato smontato e riposto in qualche deposito, poiché l’edificio deve essere abbattuto.

Rischiamo di non vederlo più esposto?! Potrebbe distruggersi per incuria?

Apprendo dai social che, interpellato dalla figlia della Franco, legittimamente preoccupata della sorte del mosaico, l’assessore alla cultura e al turismo Nino Daniele si è mostrato propenso a trovare una collocazione idonea a un’opera di tale valore, forse in una delle stazioni d’arte della Metro.

Pare che l’assessore abbia inoltre garantito che giovedì 18, alle ore 11.00, al Maschio Angioino, terrà una conferenza stampa in cui parlerà delle tante opere d’arte che attualmente a Napoli versano in uno stato di abbandono e che sono a rischio di distruzione.

Luciana Pennino

Vetrate di proprietà dell’artista
Altare della Chiesa dei SS. Apostoli – Napoli

Le foto sono di Rino Palma