E’ di questi giorni la notizia della imminente riapertura della stagione turistica nel nostro paese seppure con le limitazioni dovute al periodo di pandemia.  Proprio in questa occasione l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA lancia agli albergatori, ai titolari di pensioni,agriturismo, b&b un appello per ospitare gratuitamente o a prezzi stracciati i cani e gli altri animali delle famiglie italiane. “In Italia ci sono 7 milioni di famiglie con animali e di queste almeno due milioni ogni anno vanno in vacanza con i loro pelosi, tenendo conto della situazione generale che stiamo attraversando chiediamo ai gestori ed ai proprietari di alberghi, hotel, pensioni ma anche agriturismo e B&B ma anche ai gestori delle spiagge dove sono ammessi i cani di praticare sconti di almeno il 50% sui prezzi in vigore per ospitare le famiglie con cani ed altri animali. Spesso – scrive nel suo appello AIDAA- le famiglie con un numero elevato di cani sono costrette a rinunciare alle vacanze o a mettere in pensione i propri animali, quest’anno chiediamo a tutti gli operatori turistici di incentivare il turismo con animali attraverso prezzi calmierati”.