La Arpa Piemonte ha sviluppato un App che segnala quando le radiazioni del cellulare raggiungono alti livelli.

Gli studiosi considerano i campi elettromagnetici cancerogeni. Utilizzando gli auricolari è possibile  diminuire il 90% dei danni.

Le esposizioni della copertura 3G sono circa 100 volte più basse rispetto al 2G, dove c’è pieno campo i pericoli sono più bassi.

Come comunicato da Arpa Piemonte

“L’esposizione umana ai campi elettromagnetici a radiofrequenza è determinata da una molteplicità di sorgenti e il telefono cellulare ne rappresenta una tra le più significative” – dice il Direttore Generale dell’Agenzia Angelo Robotto – “Per valutare l’esposizione alle radiazioni emesse dai telefonini, Arpa Piemonte ha messo a punto un sistema di misura ad hoc per rilevare la potenza in trasmissione. Tale approccio sperimentale risulta unico nel panorama scientifico internazionale, in quanto nelle altre poche indagini pubblicate la potenza trasmessa era determinata per mezzo di specifici software”.

Un argomento molto discusso all’interno della comunità scientifica, le strategie utili da attuare per ridurre le esposizioni alle radiofrequenze da telefoni.

Gli studi sul tema hanno permesso di sviluppare un App per  Android. E’ disponibile una versione che permette di trasmettere i dati ad un server per  studi di tipo epidemiologico. La licenza del progetto è  in Open Source con licenza GNU GPL V3.

Qui il link per il DOWNLOAD (accedere da smartphone e scaricare) l’app per registrare le radiazioni.

fonte: Arpa Piemonte