In occasione delle aperture straordinarie del Real Sito di Carditello, il 14 maggio un appuntamento per ripercorre la
storia e le vicende di Terra di Lavoro, lungo un arco temporale dagli etruschi, sanniti e romani fino alle vicende contemporanee, passando per il periodo medievale e il ‘700 illuminista.

SERVIZIO SHUTTLE andata/ritorno con partenza dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli alle ore 8:00 e rientro previsto alle ore 14:00 circa.

PUNTI DI INCONTRO
ore 8:00 c/o MANN – Museo Archeologico Nazionale Napoli, piazza Museo, 19
ore 8:15 c/o Hotel Ramada, Via G. Ferraris, Napoli

La Reggia di Carditello al centro di un lungo itinerario turistico-culturale che toccherà i siti archeologici lungo l’antica Via Appia (Museo Archeologico dell’Antica Capua, Anfiteatro Campano, Museo dei Gladiatori e Mitreo), l’insediamento medievale di Caserta Vecchia, l’esperimento illuminato realizzato dai Borbone sulla collina di San Leucio e la collezione di arte contemporaneaTerrae Motus, donata dal gallerista napoletano Lucio Amelio alla Reggia di Caserta.

La Reggia di Carditello imponente complesso architettonico realizzato nel 1787 da Francesco Collecini con affreschi di Jacob Philipp Hackert, in un secolo di attività ha rappresentato unlaboratorio innovativo per la produzione della mozzarella, l’allevamento di cavalli, bufale e vacche e la coltivazione di cereali, foraggi, legumi, canapa e lino. Strutturata come una vera e propria azienda, la tenuta agricola dei Borbone è stata organizzata da Carlo e Ferdinando IV secondo i moderni sistemi agronomici del secolo dei lumi.

Archeologico Santa Maria Capua Vetere – Reggia di Carditello | 14 maggio
Visita al circuito archeologico dell’antica Capua: anfiteatro (il secondo per dimensione dopo il Colosseo), mitreo (sacello dedicato al culto di Mitra un’antica divinità di origine persiana) e museo archeologico dell’antica Capua. Segue visita alla Reggia di Carditello.

CONTATTI
389.1034905 | booking@sitireali.it