Il progetto è stato realizzato grazie al contributo della Società Sportiva Calcio Napoli

Si terrà mercoledì 9 dicembre presso la Casa Circondariale di Poggioreale l’incontro diAntonella Leardi con i detenuti, ai quali la mamma di Ciro Esposito presenterà il suo libro Ciro Vive, scritto insieme alla giornalista Rai del programma Porta a Porta Vittoriana Abate ed edito da Graus Editore.

L’iniziativa è stata realizzata attraverso il contributo della Società Sportiva Calcio Napoli, grazie alla quale sono state distribuite un congruo numero di copie in diversi Istituti Penitenziari e scuole della periferia di Napoli.

L’incontro, fortemente voluto dal direttore della Casa Circondariale di Poggioreale Antonio Fullone, rappresenta un’opportunità per diffondere il messaggio di pace e amore della mamma di Ciro Esposito. In questa occasione Antonella Leardi, insieme ai membri dell’Associazione Ciro Vive, parlerà di suo figlio, della violenza dentro e fuori gli stadi, di giustizia e della capacità di lottare e perdonare. Interviene il Sindaco Luigi de Magistris.

Nel libro Ciro Vive Antonella Leardi racconta i giorni della speranza e del dolore, la storia di Ciro dall’infanzia al tragico incidente a Roma. Ciro Vive, è il titolo scelto per rendere omaggio all’Associazione fondata dalla mamma del giovane tifoso subito dopo la morte del figlio, con l’intento e il desiderio di voler trasmettere un meraviglioso messaggio di amore e di pace, soprattutto ai più giovani. Un pensiero condiviso anche dall’editore Pietro Graus che sottolinea l’importanza della diffusione di un messaggio forte come questo. “Ciò che è accaduto il 3 maggio 2014  – afferma l’editore  – si era prestato a varie interpretazioni. Ma, il libro Ciro Vive è altro: è il racconto inedito di Antonella Leardi, una donna minuta, ma di una forza incredibile, che ha deciso di raccontare attraverso queste pagine, la storia di suo figlio e il drammatico epilogo dei fatti avvenuti a Roma”.