Antichi mestieri di Napoli

il trova sigari

Tra gli innumerevoli mestieri inventati dal genio napoletano, troviamo quello del trova sigari, uno strano personaggio che seguiva per la strada gli eleganti fumatori in “cilindro, bastone e fiore all’occhiello”, aspettando che lasciassero cadere il sigaro per terra, per avvicinarsi con noncuranza, munito di un bastone appuntito che infilava nel mozzicone, facendo finta di guardare altrove.
Il tabacco veniva poi sbriciolato fatto su in pacchetti che poi vendeva ai fumatori che non avevano grandi disponibilità.
Non si trattava però di un mestiere fine a se stesso, ma faceva parte di altre attività che svolgeva nel corso della giornata come fare delle consegne, delle piccole commissioni e altri servigi in cambio di pochi spiccioli.

Fernanda Zuppini

Nell’immediato dopoguerra troviamo una figura simile al Trova sigari, suo diretto discendente: “ò Muzzunaro“. Se vuoi leggere la sua storia, clicca qui > http://www.napoliflash24.it/napoli-ieri-o-muzzunaro/

muzzunaro