“Quest’isola compare e scompare continuamente alla vista e sempre diverso è il profilo che ciascuno ne coglie. In questo mondo troppo conosciuto è l’unico luogo ancora vergine e che ci attende sempre, ma solo per sfuggirci di nuovo”. 

Siamo nel 1914, l’Italia sta per entrare in guerra. Una comune di giovani nordeuropei ha trovato sull’isola di Capri il luogo ideale per la propria ricerca nella vita e nell’arte. Ma l’isola ha una sua propria e forte identità, che si incarna in una ragazza, una capraia il cui nome è Lucia (Marianna Fontana). Il film narra l’incontro tra Lucia, la comune guidata da Seybu (Reinout Scholten van Aschat) e il giovane medico del paese (Antonio Folletto). E narra di un’isola unica al mondo, la montagna dolomitica precipitata nelle acque del Mediterraneo che all’inizio del Novecento ha attratto come un magnete chiunque sentisse la spinta dell’utopia e coltivasse ideali di libertà, come i russi che, esuli a Capri, si preparavano alla rivoluzione. 

Il 19 dicembre sarà possibile vedere Capri-Revolution in anteprima solo al Cinema Filangieri alle ore 20,30 e al Cinema Modernissimo alle ore 21 alla presenza del regista Mario Martone, l’attore Eduardo Scarpetta e la sceneggiatrice Ippolita di Majo. Dal 20 dicembre in tutte sale.

“Capri-Revolution”, il nuovo film di Mario Martone

MARIANNA FONTANA, REINOUT SCHOLTEN VAN ASCHAT, ANTONIO FOLLETTO, GIANLUCA DI GENNARO, EDUARDO SCARPETTA, JENNA THIAM, LUDOVICO GIRARDELLO, LOLA KLAMROTH, MAXIMILIAN DIRR e con DONATELLA FINOCCHIARO