per i Pezzulli di Luciana Pennino: Mania e ispirazione

Ogni giorno mi fermo davanti a ogni agenzia immobiliare che trovo lungo il tragitto che percorro. Una volta, per pignoleria, le ho contate: ne sono tredici esatte. Anche cambiando strada, cosa che faccio ogni tre giorni, ne trovo sempre tredici, esatte esatte, e diverse dalle tredici dell’altro percorso.

Questo vuol dire, innanzitutto, che le agenzie immobiliari sono effettivamente tante. Ma ciò che importa, se veramente può avere una qualche importanza, è che a ogni agenzia mi fermo e leggo diligentemente tutti, ma proprio tutti, gli annunci che trovo esposti in vetrina.

Quando poi ci sono anche i monitor che passano i video delle case, allora il magnetismo si tramuta in rapimento estatico.

Di ciascun AAA Vendesi o AAA Affittasi, analizzo per prima cosa le zone, poi approfondisco, parola per parola, le descrizioni, osservo attentamente le foto, memorizzo metri quadrati e caratteristiche, e così faccio, nell’identico modo e con il medesimo senso di incomprensibile esaltazione, all’agenzia che trovo dopo qualche metro.

Penserete che sono alla ricerca di una casa, ma non è così.

Supporrete che cerco un compratore o un affittuario e voglio farmi un’idea ben chiara del mercato, ma no, non è così.

Avanzerete l’ipotesi che sia un’agente immobiliare e che m’interessa la concorrenza, ma no, no, non è così!

Non ho bisogno di una casa nuova, non devo vender la mia, non sono agente immobiliare eppure… vengo risucchiata dagli annunci immobiliari! Il loro colossale potere attrattivo mi sopraffà.

La verità è che dietro ogni casa ci vedo una storia: di chi l’ha vissuta e la vende, o l’affitta, di chi l’acquista, di chi ci si trasferisce. E su ogni casa che mi piace, che mi trovo a vedere anche solo attraverso un annuncio, proietto la storia di me che ci vado a vivere.

La casa può esser fardello, fortezza, conquista, prigione, protezione, riscatto, a seconda dei casi.

Ogni casa, una storia di vita. Ogni casa, storie che presumo, che immagino, che sogno, che costruisco: le storie degli altri, le storie mie.

Il chiodo fisso, insomma, ha un suo perché… è per me ispirazione.

Luciana Pennino

“Ciascuna casa è una storia che non è identica a nessun’altra.” (Alexis Carrel)

A proposito dell'autore

Il mondo e la gente mi incuriosiscono assai. Sono "leggera" nella scrittura e mi diverto nel fare ciò che mi appassiona. Penso che nulla sia più disarmante della gentilezza. Il mio esordio, nel 2017, è stato con "Primule fuori stagione" (Iuppiter Edizioni). Per Napoliflash24 pubblico settimanalmente i "Pezzulli" e curo le rubriche di interviste "La Bellezza salverà Napoli" e "Tips for Startuppers".

Post correlati