Sabato 12 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30, presso la sala Mattia Preti dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici (Palazzo Serra di Cassano, in via Monte di Dio 14), si terrà il convegno nazionale Psiche inconscia, Psiche cosciente, ideato e organizzato dall’analista napoletano Antonio Vitolo.

«Freud, Jung, Lacan e Neumann vengono ripensati da analisti sullo sfondo di argomentazioni interdisciplinari – scrive Vitolo – memori del Mitreo di Santa Maria Capua Vetere, del ravennate Battistero Neoniano, Caravaggio, Vincenzo Gemito, Giorgio de Chirico.

Riconoscere aporìe e pienezza di senso nel carsico andamento del sapere e della cura potrebbe forse, nel rigore del riflettere e nell’onda del sentire, non solo illuminare il buio dell’angoscia del disfarsi d’un mondo lacerato da terribili guerre, ma anche aiutare a custodire la speranza di luoghi, tempi, stili di vita […]». E ancora scrive: «In Occidente, soprattutto nella Grecia che fonda la cultura europea, la coscienza sembra affermarsi come un’aurora, un’alba. Intrisa di mito, con un monito stringente: Europa rapita e introvabile – un τόπος che risuona a Napoli nella scomparsa di Zazà – addita l’afanisi della psiche cosciente e il montare della psiche inconscia».

Programma

9.30 – 9.40 Apertura

9.40 – 10.30

Ferdinando Testa – “Il campo archetipico nei gravi disturbi psichici”

(analista junghiano docente, Cipa/Iaap, Catania, già docente a contratto, Università degli Studi di Enna

Valentina Salvini – “Edipo viene dal mare, Erich Neumann nelle storie dei migranti” (psicologa, allieva junghiana Cipa/Iaap, Catania)

10.45 – 11.15

Mario Bottone – “L’inconscio in Lacan: un percorso dell’imago al reale”

(psicoanalista, membro Ap del Forum Epfc, Italia Fpl, docente IcLes, ricercatore di Psicologia clinica, dipartimento di Neuroscienze, Università degli Studi di Napoli Federico II)

11.30 – 12.00

Francesco Napolitano – “Due aporie metapsicologiche”

(psicoanalista, membro ordinario Spi/Ipa, già docente di Psichiatria e Psicologia Clinica, Università degli Studi di Napoli Federico II)

12.15 – 12.45

Sarantis Thanopulos – “L’inconscio in movimento”

(psiconalista, membro ordinario con funzioni di training, Spi/Ipa, Napoli)

13.00 – 13.30

Antonio Vitolo – “Psiche (Mitreo S. Maria Capua Vetere, A. Canova, V. Gemito), Conversione di Saulo (Caravaggio), Battistero Neoniano (Ravenna): creatio continua e cervello mitriaco in Jung”

(analista docente Cipa/Iaap, già presidente Aipa, segretario training Aipa, Napoli-Roma, già docente a contratto, La Sapienza, Unina2, fondatore e direttore della rivista “Tempo d’Analisi. Paradigmi junghiani comparati, Aracne)

Chairmen: Angelo Malinconico (psichiatra, criminologo, analista didatta Aipa/Iaap, Termoli)

Roberto Musella (psichiatra, psiconalista, membro ordinario Spi/Ipa,segretario scientifico del Centro napoletano di Psicoanalisi)

Massimiliano Scarpelli (analista didatta Aipa/Iaap, responsabile della sezione napoletana dell’Aipa)