A partire dalle 20 di questa sera e fino a domani alla stessa ora, è stata diramata un’allerta meteo della Protezione civile della Regione Campania.

In particolare sono previste precipitazioni nevose intense sulla regione al di sopra dei 500 metri. In particolare i fiocchi, con accumuli moderati intorno ai 20-30 cm, cadranno nelle zone interne dell’Irpinia, ma anche a Benevento e Avellino. Poi, tra sabato e domenica assisteremo ad un miglioramento del clima.

Le nevicate porteranno un abbassamento delle temperature con gelate persistenti soprattutto sui rilievi. Soffieranno «venti localmente forti settentrionali con raffiche» con mare agitato lungo le coste tirreniche.

Il livello di allerta diramato dalla Protezione civile è verde, cioè riferito alla sola criticità idrogeologica da temporali. Si raccomanda pertanto di rispettare scrupolosamente tutte le misure previste dai rispettivi piani comunali di protezione civile, così da contrastare i fenomeni attesi e di monitorare le strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare.

Insomma ci attendono giornate da battere i denti, come da tradizione accade a fine gennaio, nei giorni della merla il 29, 30 e 31 del mese che, narra la leggenda, sono i più freddi dell’anno. Un buon auspicio, poiché la tradizione racconta che quando questi giorni sono freddi, la primavera sarà mite, in caso contrario la primavera arriverà in ritardo. Speriamo quindi di indossare piumino, guanti e sciarpe di lana!