Val Lewton, nome d’arte di Vladimir Ivan Leventon, è stato un produttore cinematografico russo naturalizzato statunitense.
Come produttore, ha realizzato numerosi film horror, opere nelle quali la paura era suggerita più che rappresentata, basata più sull’invisibile che sull’esibizione di creature mostruose. Tra le sue produzioni più importanti il capolavoro “Il bacio della pantera” di Jacques Tourneur.

mercoledì 14 novembre, ore 18 | l’Asilo

un documentario, un libro, un film

Programma

ore 18:00  il documentario
Martin Scorsese presenta: Val Lewton – The Man in the Shadows
regia di  Ken Jones
(Usa, 2007, b/n colore, v.o. sott. ita., 77′)

È il documentario-tributo del regista americano al produttore Val Lewton, che tanto lo ha ispirato. Narrato direttamente dalla voce del regista, il documentario ripercorre i nove film prodotti dalla RKO ad opera di Val Lewton, analizzandone le forme, l’estetica e le tecniche che li resero dei veri e propri capolavori del thriller psicologico e dell’orrore suggerito. Tanta è stata l’influenza di Val Lewton su Scorsese che il suo “Shutter Island” ne è un ulteriore e dichiarato tributo.

ore 18:30  il libro
Presentazione del volume di Andrea Lolli Il cinema di Val Lewton. La forma invisibile dell’incubo.
Interverranno Andrea Lolli e Paolo Speranza (Quaderni di CinemaSud)

Pubblicato da CinemaSud/Mephite, il libro è uno studio sulle produzioni RKO di Val Lewton, il lavoro, il più completo ed inedito in lingua italiana, raccoglie materiale reperito da università, istituti e biblioteche inglesi ed americane, testi e saggi in lingua inglese, banche dati e siti web. Nel volume l’autore analizza la vita ed il lavoro del produttore Val Lewton, inseriti nel contesto dell’”Hollywood system”, e si occupa della riscoperta e delle analisi estetiche e cinematografiche di nove produzioni dell’unità di serie B dell’RKO. Il lavoro cerca di rendere giustizia e riportare alla luce la seri e di thriller/horror psicologici migliore della storia del cinema, realizzata grazie al talento, spesso troppo sottovalutato,del produttore Val Lewton, unico caso in cui la firma stilistica viene ricondotta ad una figura non autoriale, che ha ispirato numero si cineasti, uno tra tutti: Martin Scorsese.

ore 21:00  il film
Il bacio della pantera (Cat People)
regia di Jacques Touneur
(Usa, 1942, b/n, 72′)

Fu il primo film che Val Lewton produsse per la RKO. Tra i suoi più celebri capolavori, Il bacio della pantera fissa e canonizza quello che diventerà lo stile e la poetica delle nove produzioni RKO di serie B. Vero e proprio viaggio nell’inconscio, il film spianò la strada alle moderne tecniche e, ormai, cliché, utilizzati nella storia del cinema contemporaneo per quanto riguarda la suspense, la tensione, l’orrore percepito ma mai visibile. Capolavoro indiscusso di raffinatezza stilistica, seppur a basso costo e considerato dallo studio come un f ilm di serie B per teenager ebbe un successo così straordinario che fu in grado, da solo, di risollevare le sorti dell’RKO salvandola da una bancarotta più che annunciata. Capostipite della così detta “scuderia Val Lewton”, Il bacio della pantera rimane ancora oggi un capolavoro di cinema psicologico che, dalla serie B, può essere tranquillamente promosso ad un cinema d’autore e di qualità.

All’Asilo Filangieri di Napoli (vico Maffei 4 – S. Gregorio Armeno) i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.