Una telefonata anonima alla redazione de “Il Mattino” di Napoli avverte di una bomba alla Mostra d’Oltremare. Ma dopo due ore di verifiche da parte della polizia, si stabilisce che era solo un falso allarme. Probabilmente il gesto di uno squilibrato. Intanto sono stati annullati tutti gli impegni presi in mattinata, sia il concorso dell’Asl, sia il concerto di musica classica dell’orchestra Scarlatti. Sul posto sono giunti gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale, del commissariato, Digos, artificieri e nucleo cinofili.
Durante le ore di panico a Fuorigrotta, un altro allarme bomba è scattato nella sede del Consiglio regionale della Campania. I consiglieri e i dipendenti sono stati fatti uscire dalla sede del Centro direzionale. Ora gli inquirenti hanno aperto un’inchiesta.
Assunta Lutricuso