Alla scoperta delle terme dal ninfeo azzurro, visita ai resti del quartiere termale della villa romana di Lauro

27 giugno 2015 – h 11.00

Una giornata che vede la collaborazione tra la COOPERATIVA SOCIALE SIRE,
da anni attiva nella valorizzazione del patrimonio culturale campano,
L’ASSOCIAZIONE APOLLINE PROJECT, gruppo di ricerca aperto che si
propone di studiare gli insediamenti nei territori di Napoli e Nola e la
PRO LAURO. Guidati dagli archeologi DELL’ASSOCIAZIONE APOLLINE
PROJECT – che oggi ha come principali promotori il Comune di Pollena
Trocchia e le Università Suor Orsola Benincasa, Federico II, e la
University of Oxford, con la partecipazione di numerosi studiosi
italiani e stranieri – SCOPRIREMO UN SITO ARCHEOLOGICO POCO
CONOSCIUTO.

Ad est del Vesuvio e poco a sud di Nola, stretta fra le montagne di
Sarno e gli Appennini interni, si estende la lussureggiante valle di
Lauro. Al centro del vallo, in posizione dominante, si trova LAURO con
il Castello Lancellotti, che fu costruito probabilmente su un tempio
romano. Ai margini del Comune, in una splendida posizione soprelevata
sorge il convento di S. Giovanni del Palco. Probabilmente la chiesa ed
il convento furono costruiti spoliando i RESTI DI UNA VILLA ROMANA, come
è infatti illustrato in un affresco di fine ‘800 presente nel
Castello Lancellotti. Ai piedi della chiesa, articolato su più terrazze
lungo la collina, è il QUARTIERE TERMALE DELLA VILLA ROMANA, scavato
per circa 1330 mq. a partire dal 1981. I resti finora portati in luce
lasciano ipotizzare varie fasi di vita del complesso, dal II secolo a.C.
fino all’eruzione vesuviana del 472 d.C., quando verosimilmente il
complesso fu abbandonato. Visitando il sito si riconoscono facilmente
gli AMBIENTI TIPICI DEI COMPLESSI TERMALI, come la camera d’aria sotto
il pavimento (hypocaustum) ed il sistema di approvvigionamento
dell’acqua. La visita prosegue nella terrazza inferiore, dove si trova
uno SPLENDIDO NINFEO DI ETÀ TIBERIANA, con fontana absidata con vasca e
due edicole alle estremità, ai cui lati si aprono una serie di nicchie
decorate con MOSAICI PARIETALI a tessere bianche e azzurre, con vari
motivi iconografici.

11:00 appuntamento INGRESSO AREA ARCHEOLOGICA, LOCALITÀ S. GIOVANNI IN
PALCO, LAURO – AV (nei pressi del Convento di San Giovanni in Palco)

DURATA: 1 ora e mezza circa

E’ previsto un CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO

Parte del ricavato sarà devoluto ALL’ASSOCIAZIONE APOLLINE PROJECT,
il progetto di ricerca multidisciplinare sul “lato oscuro” del Vesuvio,
ossia il versante settentrionale del vulcano.

N.B. La PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA VIA MAIL O TELEFONO (FINO AD
ESAURIMENTO POSTI). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di
cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno
precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero
minimo partecipanti.

INFO E PRENOTAZIONI: 392 2863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it