L’Orto Botanico, sito nella splendida cornice della Reggia di Portici e fondato nel 1872 sul preesistente giardino reale, ospiterà la mostra OrtoArte, una mostra che indaga il legame che esiste da sempre tra natura e arte.

Le opere, realizzate con i materiali più differenti, pietra, legno, ferro e dalle forme insolite rievocano nuove interpretazioni dell’arte contemporanea in un rapporto del tutto naturale con l’ambiente circostante. Le sculture e le installazioni creeranno un percorso espositivo inusuale ed eclettico.

Quindici gli artisti coinvolti che con le loro opere hanno interpretato la dimensione naturale ed ecologica attraverso la lente dell’arte contemporanea.

Il curatore Gaetano Romano in breve ci racconta: OrtoArte, collocata nell’Orto Botanico della Reggia di Portici, in questa sede prestigiosa e sotto le ali delle profondità boschive dove vegliano i giganti silenziosi, narra la lingua tagliente dell’arte contemporanea. Qui tutto è memoria viva, qui tutto ricorda. 

Gli artisti in mostra: Claudio Bozzaotra, Luigi Caserta, Antonio Carotenuto, Mariangela Calabrese, Diana D’Ambrosio, Gimmi Devastato, Domenico Fatigati, Raffaele Sorrentino, Gianroberto Iorio, Giovanni Mangiacapra, Michele Mautone, Nello Mocerino, Michelangelo Napolitano, Gianfranco Racioppoli, Pasquale Simonetti. 

La mostra sarà visitabile da sabato 24 ottobre a sabato 17 novembre 2020.

Reggia di Portici via Università, 100

Orari di apertura dal giovedì alla domenica 9:30 > 14:00 e 15:30 > 18:30

Per informazioni: Giovanni Mangiacapra tel. 339 7919227; 3922654131; giovanni.arte@virgilio.it

COME RAGGIUNGERE LA REGGIA
In treno: circumvesuviana fermata Portici-via Libertà o FS fermata Portici-Ercolano
In auto: uscita Ercolano scavi dell’autostrada A3 Napoli-Salerno

PARCHEGGIO INTERNO GRATUITO

#museireggiaportici

#ortobotanicodiportici