Circa 27mila litri di alcol etilico sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Caserta e consegnati alla task force della Protezione Civile della Campania che provvederà ad assegnarlo alle strutture che ne faranno richiesta.

L’iniziativa è stata promossa dalla Guardia di Finanza di Caserta d’intesa con la Procura, coordinata da Francesco Greco, e il Tribunale di Napoli Nord, che ha sede ad Aversa. L’alcol venne sequestrato circa due anni fa, a una organizzazione criminale che contrabbandava alcol su scala.

Una volta diluito, l’alcol, che ha una purezza del 96,2%, consentirà di produrre 35mila litri di igienizzante da impiegare per contrastare la diffusione del coronavirus.