E’ dedicata a Carlo Croccolo, il grande artista napoletano scomparso la scorso 12 ottobre, la seconda edizione del Festival del cinema di Castel Volturno, che si svolgerà dall’11 al 15 novembre, e sempre all’attore sarà intitolato il premio istituito per la prima volta proprio quest’anno. Oltre al premio, avrà luogo anche un evento speciale: un omaggio a Carlo Croccolo che si terrà il 7 novembre alle ore 19 presso il Crazy Horse di Castel Volturno, dove l’artista viveva e di cui simbolicamente aveva ricevuto le chiavi. Saranno proiettati alcuni dei suoi lavori più rappresentativi e gli sarà dedicata una mostra di opere di noti fumettisti e fotografi.

La manifestazione è stata ideata dal giornalista Vincenzo Ammaliato e dell’Associazione Titania Teatro, che lo produce, con l’intenzione di promuovere la città, che negli ultimi anni è divenuta il set di oltre cinquanta opere cinematografiche. Direttrice del festival è l’attrice e regista Daniela Cenciotti, moglie di Croccolo, che insieme a lei aveva diretto la manifestazione lo scorso anno con lo scopo di dare sostegno al cinema indipendente. Con l’intenzione di continuare la missione della rassegna, Daniela ripropone il festival quest’anno, con un programma ricco e variegato dall’11 novembre, con più di venti pellicole tra corti e lungometraggi, provenienti da tutto il mondo.

L’evento cinematografico è diviso in diverse sezioni: quelladei lungometraggi; i workshop sui “mestieri del cinema”, tenuti da professionisti del settore e rivolti agli studenti delle scuole superiori; e il concorso per cortometraggi nazionali e internazionali dal titolo “Ss7qArt- Storie e strade della settima arte”, valutati da una giuria di esperti e da una giuria young, con premiazione finale.

Il 9 novembre alle ore 11 si svolgerà, inoltre, il Corso di aggiornamento giornalistico “Cinema, informazione e deontologia”, a cura di Vincenzo Ammaliato, che curerà anche una serie di interviste durante la manifestazione.